MUD - D.P.C.M. 28 dicembre 2017 - Scadenza 30 aprile 2018

del 11.01.2018

Nella Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 2017 è stato pubblicato il Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2017 recante “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2018” scaricabile al seguente link:

gazzettaufficiale.it/eli/gu/2017/12/30/303/so/64/sg/pdf

Dopo 3 anni consecutivi del precedente modello – introdotto nel dicembre 2014 – ed a seguito della proroga del SISTRI, entro la data del 30 aprile 2018 dovrà essere presentato il MUD con il nuovo modello. Il D.P.C.M. 28 dicembre 2017 è articolato in una sezione anagrafica, composta dalla Scheda SA1 (obbligatoria per tutte le sezioni tranne la “Comunicazione Rifiuti” semplificata) e dalla scheda autorizzazioni (obbligatoria per tutti i sog-getti autorizzati a svolgere attività di gestione dei rifiuti), oltre le seguenti sei comunicazioni:

•Comunicazione Rifiuti;
•Comunicazione Veicoli Fuori Uso;
•Comunicazione Imballaggi, composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio;
•Comunicazione Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche;
•Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione;
•Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Non vi sono modifiche rispetto al MUD 2017, per quanto riguarda:
•soggetti tenuti alla presentazione del MUD;
•informazioni da comunicare;
•diritti di segreteria. Il MUD va presentato inviandolo alla Camera di Commercio competente esclusivamente per via telematica all’indirizzo: mudtelematico.it Fanno eccezione le seguenti comunicazioni:
•Comunicazione Rifiuti Semplificata: la compilazione avviene inserendo i dati nel portale mudsemplificato.ecocerved.it, mentre l’invio via PEC avviene all’indirizzo comunicazionemud@pec.it;
•Comunicazione Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione: la presentazione deve avvenire esclusivamente tramite il sito mudcomuni.it;
•Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche: la presentazione deve avvenire esclusivamente tramite il portale dedicato, raggiungibile dal sito registroaee.it o dal sito impresa.gov.it;
•Comunicazione Imballaggi, Sezione Consorzi: la compilazione deve avvenire esclusivamente tramite il software MUD predisposto da Unioncamere e reso disponibile tramite i siti indicati nella nota introduttiva all’Allegato 4 del Decreto;
la comunicazione viene trasmessa esclusivamente via telematica tramite il sito mudtelematico.it.

Con riferimento alla comunicazione MUD in formato di documento cartaceo, questo dovrà riportare la firma del dichiarante (autografa o digitale), e dovrà essere trasformata in un documento elettronico in formato PDF, necessario per l’invio a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo comunicazioneMUD@pec.it. Non è più prevista la spedizione postale.

Tra le principali novità introdotte con il nuovo Modello, l’obbligatorietà dell’invio in forma telematica o tramite PEC della “Comunicazione Rifiuti” in forma semplificata e della “Comunicazione Rifiuti Urbani”.

L’invio tramite raccomandata, in forma cartacea o su supporto magnetico (Nastro, Floppy Disk, CD, DVD) per le citate due Comunica-zioni non è più ammissibile.

Ulteriore novità riguarda la “Scheda Autorizzazioni” della Sezione anagra-fica, più articolata rispetto al passato e obbligatoria per tutti gli Impianti Autorizzati alla gestione dei Rifiuti. Nello specifico, tutti i soggetti in possesso di Autorizzazione, anche in procedura Semplificata, tramite la scheda SA-AUT, dovranno fornire una serie di informazioni relative alle Autorizzazioni in loro possesso quali: tipo di Autorizzazione, Ente che ha rilasciato l’Autorizzazione e data di rilascio e scadenza, operazioni di recupero e smaltimento autorizzate, capacità complessiva autorizzata.

Confapi Padova
Tel. 049 8072273
info@confapi.padova.it

/Argomenti