BANDO INAIL 2017, QUASI DUE MILIONI DI EURO DI CONTRIBUTI ALLE AZIENDE DI CONFAPI PADOVA

del 04.09.2018

Confapi Credit è sempre in prima fila nel sostenere le aziende nell'ottenimento di finanziamenti

Sono stati più di 17 mila i progetti inseriti sul sito Inail lo scorso giovedì 31 maggio, alla scadenza della prima fase della procedura per l’assegnazione dei 249.406.358 euro messi a disposizione con il bando Isi 2017, ottava edizione dell’iniziativa con cui l’Istituto dal 2010 ha stanziato complessivamente oltre 1,8 miliardi a fondo perduto per contribuire alla realizzazione di interventi di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. A livello statistico, solo il 12% delle domande formulate da aziende venete sono state ritenute ammissibili in base alle graduatorie uscite lo scorso 28 giugno. E’ pari a quasi due milioni di euro il totale dei contributi Inail destinati alle aziende seguite da Confapi Credit - struttura tecnica per il credito agevolato dell'Associazione - una quota pari all'80% dell'obiettivo preposto.

Va segnalato che da quest'anno, per la prima volta, si procederà al riparto delle risorse in esubero tra le diverse regioni. In altre parole ora le aziende hanno 30 giorni per presentare tutta la documentazione a corredo: la scadenza è per il 30 luglio, poi l'Inail verificherà e provvederà ad andare a scorrimento ed invierà le pec all'azienda successiva in graduatoria

I 249 milioni di euro del bando Isi 2017 sono suddivisi in cinque assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti presentati: progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (per i quali sono a disposizione 100 milioni di euro), progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (44.406.358 euro), progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (60 milioni di euro), progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori del legno e della ceramica (10 milioni di euro) e progetti per le micro e piccole imprese che operano nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (35 milioni di euro, suddivisi in 30 milioni destinati alla generalità delle imprese agricole e in cinque milioni per i giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria). 
Come previsto dall’art. 15 dell’Avviso pubblico ISI 2017 dal 3 settembre 2018 sono online gli elenchi definitivi in ordine cronologico delle domande, divisi per regione, inoltrate il 14 giugno 2018 tramite procedura informatica.

Diego Zilio
Ufficio Stampa Confapi Padova
stampa@confapi.padova.it