Nuove proposte per Horizon, stanziamento da 100 miliardi della Commissione Europea

del 19.09.2018

La Commissione europea ha annunciato una serie di novità sul nono programma quadro per la ricerca e l’innovazione, Horizon Europe, che con uno stanziamento di 100 miliardi di euro si candida a diventare il più ambizioso programma di ricerca e innovazione di sempre. Dovrebbe diventare operativo a partire da gennaio 2021.

La maggior parte dei fondi sarà investita direttamente sul nuovo programma quadro, mentre una parte verrà destinata al programma Euratom che finanzia la ricerca e la formazione nel campo della sicurezza nucleare. Il nuovo Horizon dovrebbe prevedere altresì l’istituzione del Consiglio europeo dell’innovazione, quale referente unico per aiutare le start-up e le imprese più innovative a sviluppare le loro idee. Il nuovo organismo contribuirà a individuare e finanziare le innovazioni attraverso due principali strumenti di finanziamento, uno per le fasi iniziali e l’altro per lo sviluppo e la diffusione sul mercato.

Si baserà, inoltre, su tre pilastri. Il primo, Scienza Aperta, con un budget complessivo di 25,8 miliardi di euro destinati al Consiglio europeo dell’innovazione e ai programmi scambio dei ricercatori; il pilastro Sfide Globali, a cui saranno destinati 50 miliardi di euro, per rafforzare le capacità tecnologiche e industriali nella UE, mentre il terzo, Innovazione aperta, ha una dotazione di 13,5 miliardi di euro per rendere l’Europa leader nell’innovazione e in grado di creare nuovi mercati anche attraverso una maggiore sinergia tra imprese e mondo della ricerca.

Per maggiori dettagli sulla proposta della Commissione clicca qui.

 

Ufficio Stampa Confapi Padova
stampa@confapi.padova.it

/Argomenti