COTTARELLI, PARDO E CALCUTTA ALLA “PR1MA” CONVENTION NAZIONALE DEI GIOVANI IMPRENDITORI DI CONFAPI

del 07.10.2019

Il presidente Morello Ritter: «Più risorse a innovazione, cultura e sostenibilità per ridare slancio al Paese»

E’ stato il giornalista Mediaset Pierluigi Pardo, in onda anche per la nuova stagione sportiva su Italia Uno con il programma Tiki Taka ad inaugurare venerdì 4 ottobre a Palazzo Viceconte “LA PR1MA”, Convention nazionale dei Giovani Imprenditori Confapi in programma nella città dei Sassi il 4 e 5 ottobre 2019.  In sala insieme al Presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo, tra gli altri, Sara Brugnoni, Presidente Gruppo Apid Donne imprenditrici di Confapindustria Piacenza, il padovano Jonathan Morello Ritter Presidente nazionale Confapi Giovani e Giovanna Boschis, Presidente Gruppo Confapi Donne.

Per due giorni Matera ha accolto i giovani imprenditori di Confapi che vogliono dunque prendere spunto anche dal ruolo centrale che la città dei Sassi sta ricoprendo nell’anno da capitale europea della cultura. Dopo il saluto del presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo, che ha ricordato lo storico direttore Franco Stella, prematuramente scomparso il 13 maggio scorso, definito “la stella polare” che continua a guidare l’attività dell’associazione delle piccole e medie industrie da lui fondata circa 40 anni fa, è stato l’imprenditore materano Eustachio Papapietro, titolare di Ondatel e presidente dei Giovani Imprenditori di Confapi Matera a presentare ufficialmente i temi dell’evento organizzato nella città dei Sassi dai giovani imprenditori di Confapi, la Confederazione che riunisce le piccole e medie industrie private italiane.

“Abbiamo scelto di intitolare l’evento la Pr1ma – afferma Jonathan Morello Ritter, Presidente nazionale degli imprenditori under 40 – non solo perché si stratta di un “debutto”, ma anche perché vogliamo farne un appuntamento fisso per analizzare il presente e proporre soluzioni per il futuro dell’imprenditoria giovanile. Matera ci dà la possibilità di mettere in evidenza alcune risorse che non vengono destinati secondo noi ad alcuni ambiti fondamentali come quello culturale, dell’innovazione e della sostenibilità. Oggi su 4,9 miliardi di euro stanziati dal Mise con la legge di bilancio 2019 ben 3 miliardi sono stati dati al comparto Difesa, Aeronautica e Spazio. Al resto delle imprese solo 740 milioni di euro e per le politiche energetiche e ambientali solo 150 milioni di euro. Noi vogliamo che queste risorse siano dati ad altri settori, come l’innovazione, che possono essere di aiuto e diventare motore per rendere sinergiche tutte quelle risorse che l’Italia ha, come per esempio i beni culturali, che non riusciamo a mettere a frutto. Sappiamo che gli Stati Uniti, pur avendo il 10% dei nostri beni culturali, fatturano molto di più di tutta l’Italia”.

Matera ospita un evento di grande rilevanza cui prenderanno parte personalità di spicco del mondo della cultura, dell’economia, dell’industria e dello spettacolo, insieme a quasi trecento giovani imprenditori del sistema Confapi provenienti da tutte le regioni d’Italia. Si comincia nel pomeriggio a Palazzo Viceconte con “La cultura crea ricchezza”, con interventi di un vasto parterre di esperti tra i quali il Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Mirella Liuzzi, la scrittrice Mariolina Venezia, il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini, l’Onorevole e già Presidente di Api Torino Claudia Porchietto, l’economista Carlo Cottarelli, il produttore cinematografico Enzo Sisti, il creatore e CEO di FacilityLive Gianpiero Lotito, l’architetto Pietro Laureano di Iconos, l’esperto Unesco Giorgio Andrian, il giornalista Pierluigi Pardo, l’economista di Ernst & Young Carlo Alberto Minas.

Il convegno, coordinato dal giornalista Pierluigi Pardo, è partito con gli indirizzi di saluto di Massimo De Salvo, Presidente Confapi Matera, Eustachio Papapietro Presidente Confapi Giovani sezione di Matera, Jonathan Morello Ritter Presidente nazionale Confapi Giovani e i saluti istituzionali di Dario Franceschini, Ministro dei Beni Culturali e del Turismo (via Skype), del governatore lucano Vito Bardi e del Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Mirella Liuzzi. L’economista Carlo Cottarelli interviene sul tema “Economia e cultura”. A seguire per il primo panel “Cultura crea ricchezza” intervengono Claudia Porchietto, Deputato e già Presidente di Api Torino, Francesco Napoli, Vice Presidente nazionale Confap, Giorgio Andrian, Esperto Unesco e Carlo Alberto Minasi, Chief Innovation Officer FSO – Ernst & Young. Nel secondo panel “Cultura e territorio” intervengono Pietro Laureano, Presidente Icomos, l’autrice Mariolina Venezia, il produttore cinematografico Enzo Sisti e Giampiero Lotito, Founder & CEO presso FacilityLive. Nel terzo panel “Cultura e giovane impresa” intervengono Domenico Lorusso, Vice Presidente Confapi Giovani sezione di Matera, Raffaele Marrone, Presidente Confapi Napoli, Lorenzo Asciutti, Presidente Confapi Giovani sezione Terni, Clara Besson Presidente Confapi Giovani sezione Torino e Silvia Polli Presidente Confapi Giovani sezione Novara, VCO e Vercelli. I lavori sono stati conclusi da Luca Adinolfi, Vice Presidente nazionale Confapi Giovani e Jonathan Morello, Ritter Presidente nazionale Confapi Giovani. In serata la cena di gala con la presenza del giornalista Mediaset e conduttore di Tiki Taka su Italia Uno, Pierluigi Pardo e il live del cantautore Calcutta con dj set.

La cultura crea ricchezza, quale è il pensiero dell’economista Carlo Cottarelli? “Io quando ho fatto il Commissario per la revisione della spesa ho proposto tagli da tutte le parti tranne alla Pubblica Istruzione e alla Cultura, quindi so bene l’importanza della cultura e Matera lo sta  dimostrando. La cultura è una risorsa per un Paese come l’Italia ma bisogna andarli a spendere bene i soldi”.

Con il ritorno di Franceschini al Mibac ci saranno secondo lei nuove risorse anche per Matera dopo il 2019? “Questo non lo so, i vincoli di bilancio sono molto stretti purtroppo. Il governo ha ereditato dal passato un aumento della spesa corrente per quota 100, reddito di cittadinanza e qualche altra cosa, è riuscito a contenere l’effetto di queste misure sul deficit ma le risorse per nuove iniziative nella legge di bilancio sono proprio poche, 5-6 miliardi”.

La due giorni dei Giovani Imprenditori di Confapi a Matera si conclude domenica 5 ottobre con un’esperienza sensoriale nel Sant’Angelo Resort nei Sassi di Matera, perché Matera ha più di un senso e una visita guidata negli antichi rioni. Gusto, tatto, olfatto, ascolto e vista: a Matera è stata organizzata una festa per i sensi. In programma degustazione prodotti tipici; stimolazione olfatto e desideri attraverso profumi della murgia materana;
ascolto e coinvolgimento in danza di brani creati da strumenti tradizionali; coinvolgimento della vista in scenario unico. Con vista su uno dei panorami più belli al mondo. Stimolazione del tatto attraverso il contatto con le materie prime locali.

(articolo e foto tratti da Sassilive.it)

GUARDA IL VIDEO DELLA CONVENTION

 

Ufficio Stampa Confapi Padova

stampa@confapi.padova.it